Accedi/Registrati

F.A.I. Gruppi Anarchici Riuniti Carrara

Mezzo: 1 manifesto
Date: circa 1976 (pubblicati)
Dimensioni: 100,0 cm x 70,0 cm
Lingua: italiano
Descrizione fisica: Stampa a un colore: blu su carta bianca.
Descrizione: Manifesto di propaganda politica.

Data di pubblicazione non indicata, il doc. è stato presumibilmente edito a Carrara nel 1976 o 1979.

F.A.I.
GRUPPI ANARCHICI RIUNITI - Carrara

Gli anarchici hanno lottato come tanti altri per vent'anni contro il fascismo pur sapendo che, sconfitto il regime, non avrebbero potuto realizzare la forma di società autogestita ma che sarebbe stata realizzata una democrazia repubblicana.

Gli anarchici hanno partecipato con il massimo delle forze alla sconfitta del nazifascismo; si sono - conclusa la guerra - mobilitati perchè la ripresa delle condizioni di vita normale fossero agevolate creando cooperative di consumo, di lavoro e colonie.

Gli anarchici non hanno partecipato alla lotta per la spartizione del potere, un potere che ha debilitato l'economia anche in virtù delle enormi spese sostenute per gli armamenti.

Gli anarchici non sono tra i corrotti e a buon diritto possono invocare il ripristino di quei valori morali che hanno sostenuto i veri antifascisti nella clandestinità perchè quegli stessi valori siano oggi nella lotta da portare avanti con metodi libertari contro ogi abuso di potere.

Gli anarchici invitano tutti a NON VOTARE, a far fronte comune in modo che la critica al potere - critica che non può essere che costruttiva - possa incidere tanto da porre fine ad ogni malcostume, ad ogni consorteria e vivificarsi in quei valori senza i quali non è possibile costruire e la cui mancanza ci trascinerebbe verso la catastrofe sociale.

Gli anarchici sono convinti che votare senza avere la possibilità di correggere gli errori che gli uomini di potere consumano alle spalle dal popolo, significa rassegnarsi alla autodistruzione.

Se non si va alle urne e si rimane inattivi senza cercare di creare una forza capace di respingere ogni abuso così come gli anarchici fanno, l'astensione dal voto non serve.

Uniamoci nel tentativo di avere più giustizia e nela certezza di acquistare la capacità di autogovernarci.

NON VOTATE ma unitevi agli anarchici nella lotta per giungere a convivere più civilmente nella giustizia e nella libertà, contribuendo insieme al progressivo miglioramento della società intera.

Concedendo sempre e nuovamente lo stesso consenso non si eliminano gli abusi non si cancellano gli scandali, non si evitano gli sperperi del pubblico denaro, non si avrà una società autogovernata ma solo uno stato che continuerà a gravare sulle spalle del popolo e si perpetueranno tutte le forme di repressione.
 

Luoghi correlati

Italia, Toscana, Carrara (è stato creato a)