Accedi/Registrati

Pietro Gori

Mezzo: Lapide
Date: 1 Maggio 1920 (creati)
Ubicazione: Rio nell'Elba, Piazza del popolo
Condizioni: Dato non pervenuto
Descrizione fisica: Lapide di marmo
Descrizione: Lapide distrutta dall'esercito tedesco in ritirata nel 1944. Nel 2004 è stato rinvenuto un frammento della lapide che oggi è conservato presso il teatro sociale Garibaldi.
Contesto storico: Pietro Gori (Messina, 14 agosto 1865 – Portoferraio, 8 gennaio 1911) - all'anagrafe Ernesto Antonio Giuseppe Cesare Augusto - è stato uno dei principali leader del movimento anarchico di lingua italiana tra la fine dell'Ottocento e il primo decennio del Novecento. Avvocato, poeta, scrittore e giornalista è ricordato come autore di alcune tra le più note canzoni anarchiche tra cui: Addio a Lugano, Vieni o maggio, Stornelli d'esilio e La ballata di Sante Caserio. Gori, soprattutto nei suoi primi anni di attività, svolse un'intensa opera organizzatrice e propagandistica nei territori della Toscana tirrenica legando fortemente il suo nome alle vicende del primo movimento operaio. Il suo nome si manterrà a lungo nella memoria dei subalterni di quest'area geografica, come testimoniano le numerose lapidi e monumenti inaugurati nei vari borghi della costa.
Descrittori: Biografiche
Compilatore della scheda: Franco Bertolucci
Data di compilazione: 22 Settembre 2010

Luoghi correlati

Italia, Toscana, Rio nell'Elba (è stato creato a)

Collezioni correlate

Documenti di pietra (fa parte di)